Come abituare il cane a stare solo

Come abituare il cane a stare solo

I consigli da seguire per rendere il cane indipendente

Accogliere un cucciolo in casa significa farlo entrare a far parte della famiglia e coinvolgerlo in tutte le attività. Ci sono delle situazioni in cui purtroppo dobbiamo lasciare il cane solo in casa ed è importante che lui sia pronto ad affrontare questa novità. Il cane deve abituarsi a restare in casa qualche ora al giorno quando per necessità non possiamo portarlo con noi. Far raggiungere questo livello di indipendenza è un lavoro delicato al quale bisogna dedicare tempo e costanza. Per prima cosa è meglio specificare che non è assolutamente consigliato lasciare il cane in casa solo per più di otto ore consecutive e mai per più giorni. Scopriamo i consigli per rendere il nostro cucciolo più indipendente e non farlo sentire solo quando usciamo di casa.

COME FAR ABITUARE IL CANE A STARE SOLO IN CASA QUANDO USCIAMO PER QUALCHE ORA

Sin da quando è cucciolo, è bene insegnare al cane a essere indipendente. Se il cane è molto affettuoso e attaccato a noi, dobbiamo abituarlo ad avere degli spazi e del tempo da trascorrere da solo.

Questa sorta di addestramento è un percorso lungo ma che col tempo darà ottimi risultati. Per prima cosa dobbiamo abituare il cane a dormire nella sua cuccia e possibilmente in una stanza diversa dalla nostra. Se ci rechiamo al bagno o in un’altra stanza impariamo a chiudere la porta anche se piange o graffia per indurci ad aprirla.

Cominciamo con il ritagliare pochi minuti di indipendenza durante i quali il cane deve imparare a stare solo fino a un’assenza di circa mezz’ora aumentando piano piano il tempo.

QUALI ACCORGIMENTI ADOTTARE QUANDO LASCIAMO IL CANE DA SOLO

Prima di uscire di casa assicuriamoci che il cane abbia fatto i suoi bisogni e abbia mangiato e bevuto. Se lo lasciamo in casa assicuriamoci che la temperatura sia gradevole, che non vi sia troppo sole e che abbia la ciotola dell’acqua piena. Per non farlo sentire solo possiamo lasciargli dei giochini con i quali trascorrere il tempo durante la nostra assenza. Cerchiamo, quando usciamo e rientriamo in casa, di farlo con naturalezza in modo che lui non percepisca la nostra assenza come un evento straordinario.

COME ORGANIZZARCI SE DOBBIAMO LASCIARE IL CANE DA SOLO PER ALCUNI GIORNI

Se dobbiamo assentarci per alcuni giorni e non possiamo portare il cane con noi dobbiamo organizzarci con attenzione. La soluzione ideale è lasciare il cane a casa di parenti o amici che lui conosce e dei quali ha fiducia o chiedere loro di andarlo a visitare due o tre volte al giorno per farlo mangiare e uscire. In alternativa possiamo rivolgerci a un dog sitter di fiducia o optare per una pensione. In quest’ultimo caso è bene valutare con attenzione la struttura e andarla a visitare per sincerarsi delle condizioni igieniche in cui verrà ospitato il nostro amico a quattro zampe. Le pensioni serie permettono ai proprietari dei cani di visitarle per avere tutte le informazioni necessarie e valutare con serenità se è una soluzione buona per il proprio cucciolo. I cani sono estremamente sensibili e il distacco dalla propria famiglia può essere traumatico per questo è sempre meglio limitare i periodi di lontananza da loro.